Prestiti

Nuovi prestiti a fondo perduto

Per giovani imprenditori e professionisti

Nuovi prestiti a fondo perduto per favorire l'imprenditorialità degli under 35 e degli over 50, sia nell'attività imprenditoriale che nella libera professione.

Prestiti a fondo perduto per giovani imprenditori, ma non solo: il nuovo piano di sostegno per le attività imprenditoriali e di lavoro autonomo sottoscritto dalla Regione Lombardia aiuta anche i meno giovani, ossia gli over 50. Per far richiesta di questi prestiti a fondo perduto occorre essere in fase di start-up, con impegno di aprire la Partita IVA entro 90 giorni dalla promulgazione del decreto di ammissione al finanziamento, o di ripresa dell'attività precedentemente esercitata e interrotta da meno di 2 anni. Il nome dell'iniziativa è Intraprendo e, in sintesi, prevede l'erogazione di liquidità in parte attinta tra le risorse disponibili a titolo di prestiti a fondo perduto, e in parte erogata come finanziamento bancario agevolato a tasso zero. L'ammontare del capitale concedibile va da un minimo di 25.000,00 euro a un massimo di 65.000,00 euro.

L'erogazione del finanziamento è vincolata alla presentazione: della documentazione necessaria per l'ammissione alla graduatori; di un progetto (di start-up o di riavvio dell'attività), il cui valore di budget non può essere inferiore a 41.700,00 euro. Tale progetto, che sarà finanziato al più per il 65% del suo costo, dovrà essere realizzato entro 18 mesi dal decreto di convalida della concessione del finanziamento. Nel caso di età compresa tra i 35 e i 50 anni, l'aiuto finanziario dato dall'ente creditizio e dai prestiti a fondo perduto potrà coprire, al massimo, il 60% del costo di realizzazione del progetto. Le informazioni e i dettagli sulla documentazione da allegare alla domanda e sull'invio online della stessa sono reperibili presso il sito web della Regione Lombardia, nella sezione ''Agevolazioni''.

Nel bando è altresì specificato che, pur essendo ammesse le richieste inerenti qualsiasi tipo di iniziativa imprenditoriale e/o professionale, verranno privilegiate le start-up o le realtà in temporanea difficoltà che si caratterizzano per l'elevata innovatività e il contenuto tecnologico; in altre parole, tali prestiti a fondo perduto possono chiaramente andare a finanziare l'acquisto di nuovi macchinari o cespiti per l'avvio o la ripresa dell'attività, ma la copertura finanziaria è assicurata se si opta per una dotazione iper-tecnologica e all'avanguardia tale da consentire all'impresa, o al professionista, di distinguersi dalla restante offerta presente sul mercato. La dotazione disponibile di tali prestiti a fondo perduto è di circa 7.027.000,00 euro e le domande vengono accolte fino a esaurimento delle risorse.

Tutte le nostre news

Ultimo aggiornamento:martedì, 22 ottobre 2019