Notizie dall'Italia

Mutuo prima casa giovani 2018

Requisiti e agevolazioni previste

Anche per il 2018, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, è possibile beneficiare del Fondo di garanzia (euro 650.000.000) che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stanziato per permettere ai richiedenti in possesso dei requisiti necessari, di ottenere più facilmente un mutuo prima casa per l’acquisto, ristrutturazione o miglioramento dell’efficienza energetica.

Con questo fondo, lo Stato Italiano si fa da garante alla Banca, la quale non potrà richiedere ulteriori garanzie personali oltre l’ipoteca, per importi fino al 50% della quota capitale del mutuo richiesto e per finanziamenti non superiori ai 250.000 euro

AGEVOLAZIONI PREVISTE

- Tassi calmierati, non piu’ alti del valore del tasso effettivo globale medio (pubblicato trimestralmente sul sito del MEF)

- Mutui ipotecari per la prima casa

- Possibilità di scelta tra tassi fissi e variabili

DESTINATARI FONDO DI GARANZIA 2018 PER MUTUO PRIMA CASA

- Giovani coppie di cui uno dei due abbia meno di 35 anni

- Nuclei familiari composti da un solo genitore con figli minori a carico

- Giovani di eta’ inferiore ai 35 anni con contratto di lavoro atipico

- Conduttori di alloggi di proprietà degli IACP

Al momento della domanda, il richiedente non deve possedere altri immobili ad uso abitativo, tranne quelli frutto di successioni o eredità.

REQUISITI DELL’IMMOBILE

- Deve essere ubicato sul territorio italiano e adibito a prima casa ad uso abitativo

- Non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville), A9 (palazzi storici, castelli), e neppure avere caratteristiche corrispondenti a immobili di lusso

- Superficie di non oltre 95 metri quadrati

Per accedere al Fondo di garanzia, occorre fare richiesta direttamente alla Banca o all’Intermediario finanziario aderente all’iniziativa, utilizzando l’apposita modulistica disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro, annettendo la documentazione necessaria. La Banca o l’Intermediario, previa opportuna verifica, ne provvederà l’invio per via telematica al Gestore del fondo. La richiesta di attivazione verrà protocollata con un numero progressivo per determinare una priorità. Entro 15 gg lavorativi si avrà la risposta della Banca, se positiva,l’erogazione del mutuo con la garanzia dello Stato, avverrà entro 30 gg lavorativi.

Tutte le nostre news

Ultimo aggiornamento:martedì, 20 agosto 2019